Le sorgenti luminose
La Luce in Casa - La Luce in Casa
le-sorgenti-luminose


La luce non è solo luce. Vi sono differenze significative sia in termini di qualità che di quantità e in entrambi i casi il risultato finale dipende da diversi fattori di cui tener conto:

 

- la potenza in watt

- le dimensioni

- la tipologia di sorgente scelta

- il colore della luce

- la durata

- la versatilità (l’impiego in funzione dell’uso)

- l’affidabilità in termini di sicurezza

tipi-di-lampade


Le lampadine ad incandescenza, finora le più diffuse e le più utilizzate, purtroppo non sono più in commercio. È iniziata la sostituzione di queste lampade con altre a risparmio energetico, di tipo alogeno, fluorescente o a LED.

 

L’ideale, per l’illuminazione della nostra casa, è utilizzare lampadine regolabili in intensità così da poter sempre scegliere la quantità di luce desiderata.

 

Da Ricordare: mai mettere una lampadina di potenza superiore a quella indicata sulla lampada o nelle istruzioni di montaggio.


 

Le lampade alogene

In sostituzione delle lampade ad incandescenza troviamo oggi le lampadine alogene, molto diffuse sul mercato in tutte le forme e dimensioni, che però emettono una luce dal colore più chiaro rispetto alle prime.

È necessario prestare attenzione alla loro temperatura in quanto sviluppano molto calore. Sono disponibili sia in bassa tensione (12 volt, in tal caso necessitano di trasformatore montato o integrato nella lampada) che a tensione di rete (220 volt direttamente collegabili alla rete elettrica).

I vantaggi sono il basso consumo energetico, le ridotte dimensioni, l’ampia gamma di dimensioni e forme, mentre gli svantaggi possono essere il costo, il calore sviluppato e l’esigenza di ricorrere all’uso di un trasformatore. Esse sono relativamente semplici da sostituire.

lampada-alogena


Le lampade fluorescenti

Rappresentano oggi le lampade a risparmio energetico per eccellenza, anche se il loro costo rimane ancora elevato rispetto a quelle alogene. Sono sempre state adoperate in luoghi di lavoro o comunque in tutti quegli ambienti in cui la luce necessita di restare accesa per lungo tempo. Oggi è disponibile una varietà piuttosto ampia di lampadine fluorescenti così da poter scegliere la più adatta al vostro scopo. Una volta si vendevano le lampadine fluorescenti circolari in lampadari da cucina, perché era la stanza della casa in cui la luce rimaneva quasi sempre accesa. Non c’era da rallegrarsi! La qualità della luce, fredda e bianca, e il ronzio che faceva il reattore era lo scotto da pagare a fronte del risparmio energetico.

Oggi ne esistono di diverse forme e dimensioni e la tecnologia delle lampadine fluorescenti ha fatto passi da gigante. È migliorata la durata, la qualità della luce (oggi è possibile avere una luce calda giusta per la casa) le prestazioni e si trovano di diverse dimensioni.

Ce ne sono molte che assomigliano alle vecchie lampadine ad incandescenza per la loro forma e che sono utilizzabili nelle lampade da arredamento che abbiamo in casa. Bisogna stare attenti perché non tutte sono regolabili in intensità e quelle che lo sono risultano molto costose.

lampada-fluorescente
lampada-fluorescente-2


Le lampade a led

Una nuova generazione di lampadine che ha rivoluzionato il mercato dell’illuminazione.

Che cosa significa LED? Light Emitting Diode: luce trasmessa dai diodi. Sentiamo sempre più parlare di lampadine a LED da quando hanno eliminato dal mercato quelle ad incandescenza.

Quali sono i reali benefici di queste lampade? Semplice, le lampadine a LED rappresentano una vera rivoluzione tecnologica in relazione al consumo alla durata e quindi al risparmio energetico. Rispetto alle lampadine a incandescenza rappresentano un'alternativa ecocompatibile, ad alto contenuto tecnologico e di alta qualità. Quelle di ultima generazione riescono a sostituire le normali lampadine perché facilmente intercambiabili. Si avvitano in un portalampada tradizionale, ma sono senza mercurio e a basso consumo.

Quanto durano? Hanno una durata che arriva fino a 25.000 ore, circa 25 volte la vita di una lampadina a incandescenza. Proprio la lunga durata, l’elevata efficienza ed il basso consumo rappresentano le caratteristiche distintive di questa innovativa tipologia di sorgenti luminose.

Rispetto alle vecchie lampadine ad incandescenza le lampade a LED non emettono calore e si caratterizzano per un colore della luce bianco caldo in grado di sostituire veramente le vecchie lampadine ad incandescenza. Non tutti i prodotti presenti sul mercato hanno queste caratteristiche di qualità, quindi attenti a scegliere quello giusto.

lampada-led
lampada-led-2

 

 

Consultaci attraverso “Il Parere dell’Esperto” per avere maggiori informazioni sulle caratteristiche e i vantaggi delle diverse sorgenti luminose, nonché per avere consigli e suggerimenti sulla scelta di quelle più adeguate in funzione dell’uso.

 

 

CLICCA QUI
parere-dell-esperto-btn