Torre Angioina - Summonte (AV)
Lavori - Pubblico

torreangioinasummonte


1

 

Il borgo murato ed il castello furono probabilmente fatti costruire dalla famiglia dei Malerba che tenne il feudo locale in epoca normanna, il castello normanno-svevo fungeva da centro feudale e da importante presidio territoriale, soprattutto rispetto ai percorsi di fondovalle e a quelli non meno importanti che attraversavano la montagna del Partenio.

 

2

 

La luce per la Torre di color oro, simbolo di preziosità ma anche colore ben visibile nella notte, entra in armonia e dialogo con la luce delle stelle.

 

3

 

La torre è illuminata con luce dorata, simbolo di preziosità storica e simbolica, la sua presenza guardinga protegge il paese.

 

5

 

Il perimetro del borgo e la strada circostante sono sotto un velo di luce azzurro lunare, questo a simulare la presenza di Diana sulla terra.

 

6

 

Dalla strada e dal paese il colore blu non risulta invasivo e non disturba la visione della torre; l’orientamento della luce sarà sempre tale da enfatizzare l’imponenza dei blocchi impiegati con lievi giochi d’ombra.

 

7
8
9


Crediti

  • Categoria
    Pubblico
  • Località
    Summonte (AV)
  • Architetto
    Enrico dello Russo
  • Lighting Design
    Filippo Cannata
  • Data Completamento
    2007