Casinò Campione d'Italia
News - News
Lunedì 04 Gennaio 2010 00:00
campione_new

L’intervento realizzato in occasione del Natale 2007 sul Casinò di Campione, è stata l’occasione per creare un’installazione luminosa che rendesse ancora più armonico il legame tra le peculiari funzioni dell’edificio e la città; vestita di luci e decorazioni. Il complesso architettonico progettato dall’arch. Mario Botta si compone di grandi volumi in pietra alternati da vuoti articolati come grandi insenature, disposti a raggiera verso il lago di Lugano. “Il gioco”, anima del Casinò, viene enfatizzato attraverso l’uso di luci che si mescolano nei colori e che riproducono i simboli delle carte: cuori,quadri, fiori, picche si muovono magicamente sulle pareti dell’edificio, si modificano e si fondono senza fermarsi ricordando il movimento veloce delle carte tra le mani del croupier. Le pareti di pietra dell’edificio si smaterializzano attraverso luci colorate che nel miscelarsi creano scene luminose. Luci verdi, rosse, gialle e blu scivolano sulla pietra, negli incastri dei volumi, nei vuoti della struttura e creano un effetto di trasparenza quasi come se fossero “telari” di una scenografia teatrale che si sovrappongono e cambiano la scena. Le grandi pareti di pietra diventano trasparenti e allo stesso tempo visibili da lontano grazie al bagliore delle luci che valorizza la facciata frontale che si dispone a 180° verso il lago. Nell’approccio al progetto di illuminazione si è preferito lavorare per aree , superfici e per volumi , utilizzando i colori sempre in contrasto tra l’interno e l’esterno creando dinamicità nel susseguirsi delle scene luminose.casino_campione_esternoAnche le grandi superfici vetrate e gli ingressi sono stati interpretati come vuoti e la luce bianca che da esse esce fuori si fonde con i colori esterni lasciandone inalterata l’importanza.Nell’esecuzione dell’installazione ha avuto grande importanza e rilevanza il posizionamento degli apparecchi illuminanti che sono ubicati in posizione discreta così da non essere invadenti rispetto all’architettura e da non creare abbagliamento per gli utenti degli usufruiscono delle aree nodali o dei percorsi o degli accessi primari che sono le zone di maggiore aggregazione. I corpi illuminanti Palco3 e Palco5 a led cambia colori RGB , sono stati divisi in due gruppi, uno posizionato frontalmente all’edificio e l’altro lateralmente verso l’ingresso del paese.